Lettera del sindaco ai cittadini

 

E’ già passato un mese dal mio insediamento a Sindaco del Comune di Castel del Piano e certamente è prematuro trarre un primo bilancio del lavoro avviato.

S’intrecciano infatti sensazioni,valutazioni provvisorie del primo impatto con la macchina amministrativa, la gestione delle prime emergenze , gli adempimenti  e il susseguirsi delle scadenze alle quali adempiere per rendere pienamente funzionante un’amministrazione rinnovata. C’è poi l’impatto con  i cittadini ,con le loro attese, sollecitate dal cambiamento di guida amministrativa e che fa  emergere un po’ di passato e le aspettative per il futuro. Ci sono le reazioni personali,il sentirsi gli occhi addosso,la preoccupazione di essere all’altezza del compito a cui sono stato chiamato. E’ come essere seduti su un’altalena nell’oscillazione della quale devi trovare un equilibrio. C’è inoltre la consapevolezza di non essere  solo ad affrontare questa sfida,di poter contare su una squadra di amministratori motivata e di valore e che si avvarrà del patrimonio di competenze che, comunque, l’amministrazione ha saputo costruire nel corso del tempo.

Tutto questo non può far venir meno la determinazione ad affrontare al meglio la quotidianità del lavoro , gli obiettivi che dovremo perseguire nel prossimo futuro e che caratterizzeranno questa esperienza politica,amministrativa ed istituzionale.

Alcune cose sono state fatte, l’insediamento della Società della Salute e della Conferenza dei Sindaci a livello comprensoriale,altre lo saranno quando il numero del Corriere sarà in edicola, come la costituzione della Comunità Montana. Faremo in modo che tutti gli enti entro la fine di agosto siano messi nella condizione di operare nel pieno delle loro funzioni.

Abbiamo dato priorità alle emergenze affrontando l’immediata esecuzione dei lavori di rifacimento della fognatura di Via del Prataccio ed impostando un percorso che accompagni ad una soluzione definitiva la questione del depuratore della zona PIP delle Cellane.

Abbiamo introdotto un percorso  innovativo per quanto riguarda l’immagine ed il decoro del nostro paese,per rafforzarne l’immagine turistica, avvalendosi del contributo dei giovani della Consulta delle Contrade, vogliamo far crescere la coscienza civica, promuovere la collaborazione prevenire prima di reprimere con ammende e sanzioni,riponendo fiducia sul comportamento dei cittadini.

Abbiamo proseguito il lavoro della passata amministrazione nell’affidamento di importanti opere pubbliche , siglando il contratto per l’esecuzione dei lavori di consolidamento delle mura del centro storico, un milione di euro, e abbiamo avviato le procedure di gara per l’esecuzione delle opere di riqualificazione di Piazza Bellavista,per un importo di 400 mila euro.

Ci accingiamo a gestire le manifestazioni estive e l’ospitalità ai turisti e che avranno il loro epilogo nel Palio delle Contrade. E’ un programma nutrito, dove  attività ricreative e culturali si intrecciano. Mostre espositive importanti sono in agenda e l’evento centrale sarà l’esposizione in memoria del centenario della nascita  di Vittorio Granchi; le iniziative ricreative avranno il momento di maggior espressione con lo spettacolo di Sabina Guzzanti  e tante iniziative sono in programma con il concorso degli operatori economici e le associazioni. La mostra dell’artigianato vorremo quest’anno caratterizzarla con un giornata dedicata al volontariato sociale ed alla quale abbiamo invitato a partecipare l’Assessore Regionale Salvadori..

Abbiamo avviato a monitorare l’efficienza dei servizi sia quelli gestiti direttamente dal Comune come le manutenzioni e l’organizzazione del personale ,sia  quelli gestiti da società attraverso contratti i di servizio come la nettezza urbana.

Quest’ultimo  è un nervo scoperto; comporta investimenti rilevanti,riguarda l’organizzazione del servizio da parte del gestore CO.SE.Ca, riguarda le scelte che saranno compiute nelle prossime settimane dall’ATO rifiuti che si appresta a bandire una gara generale per la gestione del servizio. Quello che posso dire oggi è che seguiremo con la massima attenzione l’evolversi della situazione proponendo le modifiche che a nostro avviso si rendono necessarie per rendere più efficiente il servizio,ma abbiamo  bisogno del contributo dei cittadini, del comportamento virtuoso delle singole persone.

E in questo contesto  dobbiamo guardare agli obbiettivi futuri che riguardano la  nostra comunità

La prima questione riguarda la semplificazione amministrativa e la facilità di accesso dei cittadini agli atti amministrativi. Stiamo rafforzando il sito WEB del Comune,invito i cittadini  a consultarlo ed a proporre modifiche e migliorie. L’URP,(ufficio relazioni con il Pubblico) è l’obiettivo al quale lavoriamo e che vorremmo avviare a sperimentare entro la fine dell’anno. Facile a dirsi,difficile a farsi,infatti cambierà radicalmente l’organizzazione della macchina amministrativa.

Il confronto con l’amministrazione provinciale è l’altra priorità ed almeno due questioni debbono da subito trovare un loro percorso. La strada del Cipressino, e l’organizzazione dell’Uffico Turistico dell’Amiata.

La Sanità e l’organizzazione dei servizi sociali sui quali abbiamo già avviato un confronto con il Direttore Generale della ASL.

Ritornerò su queste questioni,l’invito che rivolgo ai cittadini è quello di comunicare con l’Amministrazione, è possibile farlo con gli uffici utilizzando il nostro sito,è possibile farlo direttamente con il sottoscritto e con la giunta,ogni assessore riceve settimanalmente il pubblico, oltreché comunicare attraverso la posta elettronica.

Fatelo ,le vostre sollecitazioni saranno stimolo e pungolo a lavorare meglio.

  

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.